Soggiorno nei trulli grazie al BiciClub

 Volete abbandonarvi ad una vacanza di assoluto piacere immersi nella storia del nostro Bel Paese? Ecco allora un'idea vacanza che fa al caso vostro...

Ad Alberobello ci siamo già stati con Cicloturismo qualche tempo fa. Vi abbiamo fatto vedere come la Puglia è ricca, non solo di spiagge, buona cucina e locali tipici, ma anche di storia e di itinerari da percorrere in bicicletta. Proprio uno di questi itinerari comprende Alberobello (patrimonio dell'Unesco. Da settembre, i soci del BiciClub hanno una bella agevolazione ai Trulli Holiday, una struttura alberghiera nel cuore  di Alberobello. Ogni trullo ha le sue caratteristiche. Ogni stanza la sua particolarità. Ma tutte le soluzioni sono arredate con gusto per far sentire l'ospite davvero in un posto magico. Sei tipologie di trullo che soddisfano ogni richiesta. Dal trullo romantico per la coppia al trullo "big" per le famiglie più numerose o gruppi di amici. Ogni soluzione offre accessori e servizi per il massimo del comfort e i soci risparmiano il 10% sui listini e sui pacchetti proposti dalla struttura visibili sul sito www.trulliholiday.it

 

STORIA DEI TRULLI

Si narra che la nascita dei primi trulli risalga all’epoca preistorica. Già in questo periodo, infatti, erano presenti nella Valle d’Itria degli insediamenti e iniziarono a diondersi i tholos, tipiche costruzioni a volta usate per seppellire i defunti. Tuttavia i trulli più antichi che troviamo oggi ad Alberobello risalgono al XIV secolo: fu in quel periodo che ciò che appariva, ormai, come una terra disabitata venne assegnata al primo Conte di Conversano da Roberto d’Angiò, principe di Taranto e poi Re di Napoli dal 1309 al 1343. L’appezzamento di terra costituiva il premio del nobile rampollo angioino per i servigi resi durante le Crociate. La zona venne quindi popolata di nuovo, spostando interi insediamenti dai feudi vicini come quello di Noci. La costruzione dei trulli a secco, e quindisenza malta, venne imposta ai nuovi coloni di modo che le loro abitazioni potessero essere smantellate in fretta: un metodo efficace per evitare le tasse sui nuovi insediamenti imposte dal Regno di Napoli e di certo anche buon deterrente per i proprietari riottosi. La maggior parte degli storici tuttavia concorda che questa tecnica edilizia fosse dovuta, innanzitutto, alle condizioni geograche del luogo, che abbondava della pietra calcarea utilizzata nelle costruzioni.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter


BICICLUBITALIANO - Piazza del Vecchio Ghetto, 6 - 47826 Villa Verucchio (Rn)
Tel. 0541.671112 - Fax: 0541.677788 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.biciclub.it - facebook.com/BiciClubItaliano
COMPAGNIA EDITORIALE srl - Via Capogrossi, 50 - 00155 Roma
Tel. 06.2285728 - Fax: 06.2285915
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

 

Built with HTML5 and CSS3 | Copyright © 2015 Compagnia Editoriale
Powered by Computime

Questo sito web utilizza i cookies per aiutarci a riconoscerla, a migliorare la Sua esperienza su biciclub.it, ad aumentare la sicurezza, a misurare l'utilizzo dei nostri Servizi. Può controllare i cookies mediante le impostazioni del Suo browser. Per maggiori informazioni, inclusi i tipi di cookies su biciclub.it, La preghiamo di leggere l'Informativa sui cookies di biciclub.it. Visitando biciclub.it, Lei accetta il collocamento di cookies nel Suo browser in conformità con l’Informativa sulla privacy e con l'Informativa sui cookies di Compagnia Editoriale Srl.